Periodo di riproduzione galline: quando avviene e cosa fare

Periodo di riproduzione galline: quando avviene e cosa fare

Per la maggior parte delle persone non particolarmente esperte di allevamenti avicoli, tutto ciò che si conosce sulle nuove generazioni di galline è che questi simpatici animali – così come il resto degli uccelli – si riproducono mediante accoppiamento e deposizione delle uova. Le quali, poi, si schiudono dando origine ai pulcini.

In realtà, però, il processo di riproduzione delle galline è un po' più complicato di quanto sopra. E se hai intenzione di allevare le galline in giardino o in fattoria, e vuoi che la tua gallina abbia dei pulcini, dovrai fare molta attenzione a supervisionare le fasi dell’accoppiamento e della successiva riproduzione, fornendo ai tuoi volatili tutto ciò che occorre per poter agevolare queste importanti fasi.

Galline ovaiole periodo di riproduzione

Ad ogni modo, vediamo insieme, in sintesi, che cosa accade in tali frangenti e, soprattutto, qual è il miglior periodo di riproduzione delle galline. Ti sarà sicuramente utile per poter programmare in maniera più consapevole e sostenibile lo sviluppo del tuo allevamento!

Periodo riproduzione galline: i mesi migliori

Iniziamo subito con il focus del nostro odierno articolo, legato al miglior periodo di riproduzione delle galline.

Come ogni buon allevatore potrà confermare, di norma viene ritenuto più proficuo il periodo di riproduzione di galline e galli che va da febbraio a maggio, ovvero quello che coincide con la fine dell’inverno, l’arrivo e l’esplosione della primavera.

Il motivo è abbastanza semplice: si può infatti facilmente presumere che in questo ambito le galline ovaiole saranno più forti, poiché maggiormente esposte alla luce e a tutti i vantaggi che la bella stagione in arrivo apporterà. Dunque, galline più sane e forti, tenderanno a deporre uova migliori.

Intuibilmente, considerato che le prime deposizioni di uova da parte delle giovani galline avvengono a circa sei mesi dalla nascita, ne deriva che le galline nate in primavera non potranno che deporre le loro prime uova nella stagione autunnale dello stesso anno.

Periodo-di-riproduzione-galline

Riproduzione galline: come fanno le uova?

Chiarito quanto sopra, vogliamo integrare questo approfondimento con qualche spunto introduttivo sulla riproduzione avicola. Oltre a parlare di periodo di riproduzione delle galline, infatti, desideriamo avviare una breve panoramica su alcuni concetti che ti sarà utile conoscere fin da questa fase iniziale, e sui quali torneremo in maniera più dettagliata nei prossimi focus.

In dettaglio, giova rammentare come la gallina possa fare le uova sia mediante accoppiamento del gallo, sia senza accoppiamento. In questo ultimo caso (ovvero, senza fecondazione del gallo), le uova saranno commestibili ma non fertili. Ovvero, si possono mangiare, e non saranno mai produttive del pulcino. Nel caso di avvenuto accoppiamento del gallo e della gallina, le uova sono fertili. E, dunque, se incubate porteranno alla luce un pulcino.

Chiarito che la gallina può fare le uova sia con accoppiamento che senza, una cosa sembra essere certa: al di là del periodo di riproduzione delle galline, l’uovo è un vero e proprio miracolo della natura, il risultato finale di un processo davvero straordinario, al quale dedicheremo presto una guida completa.

Per il momento, ti inviamo a compiere qualche riflessione su quando le galline si riproducono, e ponderare sulla base del periodo da te individuato le strategie di opportuna gestione del tuo allevamento avicolo.

Se poi dovessi avere domande e curiosità su questo tema, non esitare a contattarci ai recapiti che trovi a fondo pagina!


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati